DivinaFortezza

La location | Wedding Divina Fortezza

Le possenti mura della Fortezza di Poggio Imperiale
come cornice del vostro amore

C’è un piccolo lembo della Toscana che il celebre cronista fiorentino Giovanni Villani nel XII sec non esitò a definire “uno dei più belli e forti castelli d’Italia con belle mura e torri..”

Quello splendido castello fu barbaramente raso al suolo due volte. Ma la storia ha la memoria lunga e così Lorenzo dei Medici nel 1488 risvegliò il genius loci mai sopito. Poggio Imperiale fu scelto come avamposto militare per la difesa fiorentina contro Siena, ma quelle mura che oggi ammiriamo in tutto il loro splendore non evocano affatto la guerra, ma accendono in chi le contempla un senso di maestosità e di bellezza. Il progetto del maestro Giuliano da Sangallo fu ispirato dalla visione tipicamente rinascimentale dello stesso Lorenzo il Magnifico di città fortificata IDEALE , costruita a misura umana.

Sospesi tra terra e cielo

La sua forma geometrica introduce il tema del “Microcosmo Antropomorfico” teorizzato dall' artista senese Di Giorgio Martini dove si riscontrano forti analogie tra gli elementi strutturali e il corpo umano.

I tentativi di soddisfare il canone vitruviano avevano importanti risvolti simbolici nel Rinascimento . La teoria del microcosmo si basava infatti sull’idea che l’uomo fosse il riflesso di un ordine superiore, quasi un’entità che reca in sé gli elementi che compongono il mondo intero.

Anche nell’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, le varie parti del corpo vengono messe in relazione con il corpo intero, dando luogo ad una serie di rapporti e proporzioni che faranno da riferimento in termini di misure, per la realizzazione di qualsiasi figura umana, per i successivi studi anatomici e delle figure in movimento.

Divina proporzione
Fortezza antropomorfa, Francesco di Giorgio Martini. Codice Torinese Saluzziano.
Divina proporzione
Fortezza antropomorfa, Francesco di Giorgio Martini. Codice Torinese Saluzziano.

Si tratta della DIVINA PROPORZIONE, o sezione aurea, un rapporto matematico appunto, che rappresentò la migliore proporzione estetica possibile, il canone di bellezza cui ispirarsi per ogni composizione artistica, dall’architettura alla pittura.

La Divina Proporzione, la chiave universale per penetrare i misteri della bellezza e anche della natura .

Fortezza di Poggio Imperiale

La Fortezza di Poggio Imperiale, o Cassero di Poggibonsi, con la sua bellissima forma pentagonale, è dunque un’opera costruita seguendo i canoni della Divina Proporzione. Ed è un luogo che simbolicamente celebra l'uomo ponendolo al centro dell'Universo e che racchiude in sé tutte le meraviglie della teoria di Vitruvio, riprese poi da Leonardo e da Di Giorgio Martini nel Rinascimento.

Scopri ciò che possiamo creare per te

contattaci